PRESENTAZIONE BLOG


Il blog dello Studio Stara nasce con l'intento di condividere con i clienti dello Studio le notizie, ma anche gli approfondimenti fiscali di maggiore interesse, che possano essere utili per le imprese e i professionisti. I post evidenziano quotidianamente la rassegna stampa del settore, ma anche le circolari interne dello Studio e indirizzate periodicamente ai clienti.

Lo Studio STARA fornisce chiarimenti e/o informazioni sui contenuti di maggiore interesse pubblicati nel blog esclusivamente ai clienti dello Studio. Non fornisce, di conseguenza, nessun servizio consulenziale, sui contenuti del Blog, a terzi che non siano clienti dello Studio.

E' possibile postare quesiti, su argomenti trattati dal blog, che saranno trattati se lo Studio li riterrà di interesse generale.

Avvertenze Legali: questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento professionale occasionalmente elaborati e/o prelevati da siti specialistici in materia fiscale. Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i post riportano la fonte compreso il nome dell’autore. Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze. Nonostante i contenuti delle pagine del blog dello Studio STARA, siano soggetti a periodici aggiornamenti e verifiche, possono comunque verificarsi errori e/o omissioni. Tutti gli articolio di rassegna stampa pubblicati, comprese le circolari e gli approfondimenti dello Studio sono predisposti con il massimo scrupolo, ma l'utilizzatore è sempre tenuto a controllarne l'esattezza.

STUDIO STARA

Consulenza contabile e fiscale - Dott. Stefano Stara, Rag. Marcello Stara, Rag. Marco Stara, Rag. Laura Perniciano
Costituzione di società, contabilità e bilanci, ristrutturazioni aziendali, liquidazioni aziendali, operazioni straordinarie: fusioni, scissioni, conferimento e scorporo di aziende o rami di azienda, trasformazioni, acquisto o cessione d’azienda, servizi di domiciliazione di società italiane ed estere.

Consulenza di direzione e strategica - Talent S.r.l., Dott. Elio Masala, Dott. Stefano Stara, Dott. Roberta Desogus, Dott. Elisabetta Campus
Implementazione di sistemi di contabilità industriale e/o analitica, sviluppo di business plan, sviluppo ed implementazione di sistemi di controllo di gestione, sistemi di Budgeting e Reporting, assistenza in materia di finanziamenti agevolati, servizi di tutoraggio nella fase di start up aziendale, servizi di supporto alla formazione professionale continua.

Servizi contabili per le imprese e i professionisti - Elabordati - Servizi Contabili per le imprese
Servizi ed elaborazione dati contabili per imprese e professionisti, servizi telematici per avvio di attività produttive e commerciali, comunicazioni telematiche per l'inzio, la variazione e la cessazione delle attività aziendali presso Ufficio iva e Camera di commercio, implementazione di sistemi informativi aziendali.

venerdì 6 marzo 2015

Trasparenza fiscale, novità 2015: l’opzione si farà nel modello Unico

Il decreto Semplificazioni fiscali ha modificato la modalità di adesione o rinnovo del regime di trasparenza fiscale (art. 115 e 116 del TUIR). Nel 2015 solo attraverso un apposito quadro del modello Unico.
Trasparenza fiscale, novità 2015: l’opzione si farà nel modello Unico
Il decreto Semplificazioni Fiscali (D.Lgs n. 175/2014) ha modificato le attuali modalità utilizzate per la comunicazione dell’opzione da esercitare per aderire al regime di trasparenza fiscale, regolato dagli articoli 115 e 116 del Testo Unico delle Imposte sui redditi.
In particolare, il nuovo articolo 16 del decreto Semplificazioni ha modificato il comma 4 dell’articolo 115 del TUIR, disponendo che dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014 la comunicazione di adesione al regime da parte della società partecipata debba essere effettuata non più con specifico modello (di cui al provvedimento del 4 agosto 2004), ma direttamente attraverso apposita opzione da indicare nel modello Unico presentato nel periodo d’imposta a decorrere dal quale si intende esercitare l’opzione per questo regime fiscale.
In conseguenza di questa novità normativa, i soggetti che intenderanno optare per il regime di trasparenza, oppure rinnovare il regime il prossimo anno, per il periodo relativo al triennio 2015/2017, dovranno necessariamente operare la scelta nel modello Unico 2015 (Unico del periodo per il quale si intende esercitare l’opzione), da presentare entro il prossimo 30 settembre.
La novità
In pratica, con le modifiche apportare dal decreto Semplificazioni si va ad anticipare, di fatto di 3 mesi la scadenza attualmente prevista per l’invio della comunicazione (si passa dal 31 dicembre al 30 settembre dell’anno di decorrenza).
Questo significa che le società interessate ad esercitare o rinnovare l’opzione per il regime di trasparenza fiscale dovranno attrezzarsi per tempo al fine di verificare, sulla base delle informazioni disponibili la convenienza o meno a modificare o confermare il proprio regime fiscale.
Quasi sicuramente verrà inserito all’interno del nuovo modello Unico Sc un quadro relativo all’opzione da effettuare per le società già costituite. Tuttavia, al momento, tale nuova modalità di adesione al regime di trasparenza fiscale, lascerebbe fuori le società neocostituite, che non potrebbero aderire immediatamente al regime, ma dovrebbero aspettare la presentazione del primo modello Unico per effettuare tale scelta. Inoltre, le eventuali omissioni di adesione al regime potranno essere sanate attraverso la presentazione di un modello Unico rettificativo (contenente l’opzione) entro 90 giorni dal termine ordinario di presentazione, senza l’applicazione di alcuna sanzione amministrativa.
Da ultimo è comunque bene sottolineare che il decreto Semplificazioni è intervenuto esclusivamente sulle modalità di comunicazione al Fisco dell’opzione da parte della società. Rimane, invece, immutato l’obbligo di attuazione, mediante Pec o raccomandata, della comunicazione da parte dei soci alla società per la comunicazione dell’intenzione di avvalersi del regime opzionale della trasparenza fiscale, che dal 2015 dovrà essere inviata prima del 30 settembre.
Per consentire l'indicazione delle opzioni nel modello UNICO SC 2015 debutta il nuovo "Quadro OP", dove la sezione III è dedicata proprio all'opzione per la trasparenza fiscale e va utilizzata per comunicare:
- l’esercizio dell’opzione per la trasparenza fiscale (art. 4, comma 1, del decreto MEF 23.04.2004);
- il rinnovo dell’opzione per la trasparenza fiscale al termine del triennio (art. 5 del decreto MEF 23.04.2004);
- la conferma del regime di tassazione per trasparenza (art. 10, comma 4, del decreto MEF 23.04.2004).

Nessun commento:

Posta un commento