PRESENTAZIONE BLOG


Il blog dello Studio Stara nasce con l'intento di condividere con i clienti dello Studio le notizie, ma anche gli approfondimenti fiscali di maggiore interesse, che possano essere utili per le imprese e i professionisti. I post evidenziano quotidianamente la rassegna stampa del settore, ma anche le circolari interne dello Studio e indirizzate periodicamente ai clienti.

Lo Studio STARA fornisce chiarimenti e/o informazioni sui contenuti di maggiore interesse pubblicati nel blog esclusivamente ai clienti dello Studio. Non fornisce, di conseguenza, nessun servizio consulenziale, sui contenuti del Blog, a terzi che non siano clienti dello Studio.

E' possibile postare quesiti, su argomenti trattati dal blog, che saranno trattati se lo Studio li riterrà di interesse generale.

Avvertenze Legali: questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento professionale occasionalmente elaborati e/o prelevati da siti specialistici in materia fiscale. Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i post riportano la fonte compreso il nome dell’autore. Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze. Nonostante i contenuti delle pagine del blog dello Studio STARA, siano soggetti a periodici aggiornamenti e verifiche, possono comunque verificarsi errori e/o omissioni. Tutti gli articolio di rassegna stampa pubblicati, comprese le circolari e gli approfondimenti dello Studio sono predisposti con il massimo scrupolo, ma l'utilizzatore è sempre tenuto a controllarne l'esattezza.

STUDIO STARA

Consulenza contabile e fiscale - Dott. Stefano Stara, Rag. Marcello Stara, Rag. Marco Stara, Rag. Laura Perniciano
Costituzione di società, contabilità e bilanci, ristrutturazioni aziendali, liquidazioni aziendali, operazioni straordinarie: fusioni, scissioni, conferimento e scorporo di aziende o rami di azienda, trasformazioni, acquisto o cessione d’azienda, servizi di domiciliazione di società italiane ed estere.

Consulenza di direzione e strategica - Talent S.r.l., Dott. Elio Masala, Dott. Stefano Stara, Dott. Roberta Desogus, Dott. Elisabetta Campus
Implementazione di sistemi di contabilità industriale e/o analitica, sviluppo di business plan, sviluppo ed implementazione di sistemi di controllo di gestione, sistemi di Budgeting e Reporting, assistenza in materia di finanziamenti agevolati, servizi di tutoraggio nella fase di start up aziendale, servizi di supporto alla formazione professionale continua.

Servizi contabili per le imprese e i professionisti - Elabordati - Servizi Contabili per le imprese
Servizi ed elaborazione dati contabili per imprese e professionisti, servizi telematici per avvio di attività produttive e commerciali, comunicazioni telematiche per l'inzio, la variazione e la cessazione delle attività aziendali presso Ufficio iva e Camera di commercio, implementazione di sistemi informativi aziendali.

sabato 29 marzo 2014

Piano casa: la cedolare secca ridotta dal 19% al 10% dal 1° maggio 2014

Il Governo ha approvato ieri 12 marzo 2014, tra l’altro, la riduzione dal 15 al 10% dell'aliquota della cedolare secca sugli affitti a canone concordato. Quella sulle locazioni di mercato, invece, rimarrà al 21%.

IRAP: le deduzioni valide per le imposte 2013

Sono due le deduzioni da considerare nella determinazione delle imposte, legate all’Irap: 
- la deducibilità dell’Irap dalle imposte sui redditi; 
- la deducibilità del 10% dell’Irap dalle imposte sui redditi ex D.L. n. 185/2008. 
Deducibilità dell’Irap dalle imposte sui redditi – L’art. 2, D.L. n. 201/2011, c.d. “Salva Italia” ha previsto la possibilità di dedurre dalle imposte sui redditi, una quota parte dell’IRAP gravante sul costo sostenuto dalle imprese e dai professionisti per il personale dipendente e assimilato. 

Confermata soglia 10.000 euro per RW

Conversione in Legge D.L. 4/2014

Rivalutazione e area fabbricabile

Dubbi sulla categoria da rivalutare

giovedì 27 marzo 2014

L’estromissione agevolata degli immobili

Da quanto si evince dalle proposte legislative presentate, a giugno nel contesto della riforma del Fisco, saranno riaperti i termini per estromettere in maniera agevolata i beni della ditta individuale. 
La nuova norma sarà con tutta probabilità la mera riproposizione della vecchia estromissione agevolata (Finanziaria 2008).

Rivalutazione per classi omogenee

Vanno rivalutati tutti i beni della medesima categoria omogenea

Società di comodo: limite di utilizzo delle perdite

È ormai noto che si considerano società non operative sia quelle annoverate nell’articolo 30 della legge n. 724/1994 sia quelle previste dall’articolo 2, commi 36-decies e ss., del D. L. n. 138/2011. In pratica, sono “catalogate” come enti di comodo: 

Iscrizione telematica al VIES

Comunicato stampa Agenzia delle Entrate
Semplificate le modalità d’iscrizione al VIES (Vat information exchange system). È bene premettere che l’inclusione nell’archivio Vies è condizione necessaria, per coloro che esercitano attività di impresa, arte o professione nel territorio dello Stato (o vi istituiscono una stabile organizzazione), per poter effettuare operazioni intracomunitarie (articolo 27, D.L. 78/2010). 

Elenco «Vies» più facile per i titolari di partita Iva

Possibile richiedere l'iscrizione in via telematica

SPESOMETRO A TRE SCADENZE

Entro il 10 e il 22 aprile tocca a studi e commercianti Per acquisti con bancomat tempo fino al 30 aprile

Scattano i controlli fiscali su tutte le spese

Le grandi spese nel mirino del Fisco.

mercoledì 26 marzo 2014

Locazione immobili a uso turistico

Possibilità di applicare la cedolare secca

RW: reintrodotta la soglia di 10.000 euro

Per depositi e conto correnti esteri

Quadro RW senza obblighi per capitali sotto 10mila euro

La conversione del Dl "ex" voluntary disclosure - rimasto orfano proprio del capitolo sul rientro dei capitali – viaggia spedito verso la conversione, prevista tra oggi e domani, alla vigilia della decadenza, riservando sorprese e tensioni istituzionali.

Requisiti I.A.P.

Con l’emanazione della legge 233/90, la tutela previdenziale è stata estesa anche agli imprenditori agricoli che, per le notevoli estensioni dei terreni posseduti e per il fabbisogno di giornate lavorative, non possono essere inquadrati come Coltivatori diretti.

martedì 25 marzo 2014

Il conferimento come operazione da non sottovalutare

L’operazione di conferimento viene attuata in regime di neutralità fiscale, grazie al dettato dell’art. 176, TUIR, che al comma 1, stabilisce che “i conferimenti di aziende effettuati tra soggetti residenti nel territorio dello Stato nell’esercizio di imprese commerciali, non costituiscono realizzo di plusvalenze o minusvalenze.

Rivalutazione dei beni spiegata in nota integrativa

L'impatto della rivalutazione dei beni d'impresa sul bilancio d'esercizio 2013 può essere schematizzato in quattro aspetti: l'iscrizione della fiscalità differita, la scelta del metodo di rivalutazione (e sua contabilizzazione), l'esecuzione degli ammortamenti sul bene rivalutato e l'informativa nel libro inventari e nella nota integrativa a cura di amministratori e sindaci.

Coop, slalom tra gli utili

Possibile accantonare il risultato a riserva fatte salve le quote tassabili

mercoledì 19 marzo 2014

IRAP: le deduzioni valide per le imposte 2013

Sono due le deduzioni da considerare nella determinazione delle imposte, legate all’Irap: 
- la deducibilità dell’Irap dalle imposte sui redditi;
- la deducibilità del 10% dell’Irap dalle imposte sui redditi ex D.L. n. 185/2008.

giovedì 13 marzo 2014

L’estromissione agevolata degli immobili

Da quanto si evince dalle proposte legislative presentate, a giugno nel contesto della riforma del Fisco, saranno riaperti i termini per estromettere in maniera agevolata i beni della ditta individuale.

Omaggi di beni autoprodotti: qualificazione al “valore di mercato”

Deducibili integralmente i costi di produzione per gli omaggi con “valore di mercato” pari o inferiore a euro 50

Piano casa: la cedolare secca ridotta dal 19% al 10% dal 1° maggio 2014

Il Governo ha approvato ieri 12 marzo 2014, tra l’altro, la riduzione dal 15 al 10% dell'aliquota della cedolare secca sugli affitti a canone concordato. Quella sulle locazioni di mercato, invece, rimarrà al 21%.

mercoledì 12 marzo 2014

Rimborsi Iva sprint per i contribuenti a “basso rischio”

C.M. 5/E/2014
Con la Circolare n. 5 del 10.03.2014, l’Amministrazione Finanziaria ha fornito le linee guida per lo svolgimento da parte degli uffici dell’attività istruttoria volta a verificare la spettanza dei rimborsi IVA. Tale procedura consente l’analisi del rischio di ogni istanza di Rimborso IVA, sia tramite Dichiarazione che modello TR; la graduazione delle varie istanze in relazione al grado di rischio, dalla meno rischiose alle più rischiose, impegnando le risorse disponibili in maggiori controlli sulle posizioni più rischiose e di velocizzare l’erogazione dei rimborsi che presentano un basso livello di rischio. 

martedì 11 marzo 2014

Nei contratti le regole di estinzione

La legge di stabilità 2014, con norma applicabile dal 2013, prevede che, ai fini della deducibilità delle perdite su crediti, gli elementi certi e precisi sussistono in caso di cancellazione dei crediti dal bilancio operata in applicazione dei principi contabili.

Perdite su crediti 2012 al recupero

Le istruzioni delle Entrate sono arrivate quando le imposte erano già state pagate

Antiriciclaggio, astensione «doc»

L'Uif ha reso disponibile il modello di restituzione delle somme al cliente

Deduzione IRAP da IRPEF/IRES al test dell’incidenza del costo del personale

Il costo del lavoro e la base imponibile vanno ridotti delle sole deduzioni richiamate dalla norma

lunedì 10 marzo 2014

Errori contabili e competenza

01 | L'ERRORE CONTABILE DEL 2011

Le variazioni da effettuare trovano i codici su misura

Le correzioni contabili rilevate nel bilancio al 31 dicembre 2013 devono necessariamente transitare in dichiarazione dei redditi attraverso la sterilizzazione del componente di reddito (variazione in aumento/diminuzione) per imputarlo nell'annualità di giusta competenza.

Correzioni con sguardo al passato

I vecchi errori contabili rettificati nell'ultimo bilancio vanno gestiti in Unico 2013

Immobiliari, boom di interpelli

Senza parere contrario del Fisco le imprese potrebbero risultare «non operative»

sabato 8 marzo 2014

Dopo i controlli d'obbligo la pausa di 60 giorni

A conclusione delle operazioni di controllo, il termine dei 60 giorni, prima dei quali l'ufficio non può emettere l'atto impositivo, va rispettato, a pena di invalidità, anche in assenza di compilazione del verbale di constatazione.