PRESENTAZIONE BLOG


Il blog dello Studio Stara nasce con l'intento di condividere con i clienti dello Studio le notizie, ma anche gli approfondimenti fiscali di maggiore interesse, che possano essere utili per le imprese e i professionisti. I post evidenziano quotidianamente la rassegna stampa del settore, ma anche le circolari interne dello Studio e indirizzate periodicamente ai clienti.

Lo Studio STARA fornisce chiarimenti e/o informazioni sui contenuti di maggiore interesse pubblicati nel blog esclusivamente ai clienti dello Studio. Non fornisce, di conseguenza, nessun servizio consulenziale, sui contenuti del Blog, a terzi che non siano clienti dello Studio.

E' possibile postare quesiti, su argomenti trattati dal blog, che saranno trattati se lo Studio li riterrà di interesse generale.

Avvertenze Legali: questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento professionale occasionalmente elaborati e/o prelevati da siti specialistici in materia fiscale. Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i post riportano la fonte compreso il nome dell’autore. Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze. Nonostante i contenuti delle pagine del blog dello Studio STARA, siano soggetti a periodici aggiornamenti e verifiche, possono comunque verificarsi errori e/o omissioni. Tutti gli articolio di rassegna stampa pubblicati, comprese le circolari e gli approfondimenti dello Studio sono predisposti con il massimo scrupolo, ma l'utilizzatore è sempre tenuto a controllarne l'esattezza.

STUDIO STARA

Consulenza contabile e fiscale - Dott. Stefano Stara, Rag. Marcello Stara, Rag. Marco Stara, Rag. Laura Perniciano
Costituzione di società, contabilità e bilanci, ristrutturazioni aziendali, liquidazioni aziendali, operazioni straordinarie: fusioni, scissioni, conferimento e scorporo di aziende o rami di azienda, trasformazioni, acquisto o cessione d’azienda, servizi di domiciliazione di società italiane ed estere.

Consulenza di direzione e strategica - Talent S.r.l., Dott. Elio Masala, Dott. Stefano Stara, Dott. Roberta Desogus, Dott. Elisabetta Campus
Implementazione di sistemi di contabilità industriale e/o analitica, sviluppo di business plan, sviluppo ed implementazione di sistemi di controllo di gestione, sistemi di Budgeting e Reporting, assistenza in materia di finanziamenti agevolati, servizi di tutoraggio nella fase di start up aziendale, servizi di supporto alla formazione professionale continua.

Servizi contabili per le imprese e i professionisti - Elabordati - Servizi Contabili per le imprese
Servizi ed elaborazione dati contabili per imprese e professionisti, servizi telematici per avvio di attività produttive e commerciali, comunicazioni telematiche per l'inzio, la variazione e la cessazione delle attività aziendali presso Ufficio iva e Camera di commercio, implementazione di sistemi informativi aziendali.

lunedì 31 ottobre 2016

Sull’aliquota flat dell’Iri l’incognita dei prelievi

L’imposta sul reddito dell’impresa (Iri) è una delle novità introdotte – dal 1° gennaio 2017 – dal Ddl di bilancio per le imprese e società in contabilità ordinaria con l’obiettivo di tassare ad aliquota fissa al 24% il reddito d’impresa lasciato in azienda.

L’assegnazione prosegue (senza riassetto del Tuir)

Riapertura dei termini “in continuità” per assegnazioni e cessioni agevolate dei beni ai soci e per gli atti di trasformazione in società semplice, mentre per le estromissioni immobiliari da parte dell’imprenditore individuale occorrerà attendere il 1° gennaio prossimo. 
Sono le misure previste nel disegno di legge di bilancio atteso all’approvazione del Parlamento. con riferimento alle operazioni previste dai commi da 115 a 121 della legge di Stabilità 2016 (articolo unico).

NEL REGIME DI CASSA ANNOTAZIONI AD HOC PER SPESE E RICAVI

Criterio riservato a soggetti in contabilità semplificata Le rimanenze finali vanno dedotte il primo anno

L’integrativa non riapre i controlli

Il nuovo termine per l’accertamento decorre solo per gli elementi modificati

sabato 15 ottobre 2016

Costi per la ricerca non capitalizzabili

Costi di ricerca non più capitalizzabili già a partire dai bilanci in chiusura il prossimo dicembre. È un’altra rilevante novità introdotta dal Dlgs 139/2015, che impone di spesare interamente tali componenti nel conto economico dell’esercizio in cui sono sostenuti. Dal punto di vista fiscale si tratta di verificare il trattamento da adottare, sia con riferimento ai costi sostenuti a partire dal 2016, sia a quelli che risultano immobilizzati come spese pluriennali al 1 gennaio 2016 in applicazione della previgente disciplina.

Il nuovo bilancio «pesa» sull’Irap

Dall’eliminazione della sezione straordinaria effetti sulla determinazione dell’imponibile

giovedì 13 ottobre 2016

Le mancate opzioni si sanano con Unico

Tra gli errori che possono essere commessi nell’invio del modello Unico, c’è anche quello legato all’omessa comunicazione delle opzioni per regimi fiscali agevolati. In questo caso, non è del tutto chiaro quali siano le modalità e i termini entro cui è possibile rimediare. 

Ravvedimento, la sanzione non raddoppia

Con la regolarizzazione dell’infedele dichiarazione non va sanato il mancato versamento

lunedì 3 ottobre 2016

Penalità sul modello «tardivo» dimezzate nei primi 30 giorni


Dichiarazioni tardive nei 90 giorni alla prova delle nuove sanzioni. Con Unico 2016 entrano in vigore le novità del Dlgs 158/2015 che impattano anche sulle dichiarazioni tardive che verranno presentate entro il prossimo 29 dicembre. Vediamo di cosa si tratta.

Integrativa sprint con sanzioni al minimo

La correzione entro 90 giorni costa 27,78 euro oltre al ravvedimento dei versamenti inferiori al dovuto
Dichiarazione integrativa di Unico 2016 con sanzione fissa solo se regolarizzata entro i 90 giorni. Superato tale termine, si applica la sanzione proporzionale prevista in caso di dichiarazione infedele, che va dal 90% al 180% della maggiore imposta dovuta.