PRESENTAZIONE BLOG


Il blog dello Studio Stara nasce con l'intento di condividere con i clienti dello Studio le notizie, ma anche gli approfondimenti fiscali di maggiore interesse, che possano essere utili per le imprese e i professionisti. I post evidenziano quotidianamente la rassegna stampa del settore, ma anche le circolari interne dello Studio e indirizzate periodicamente ai clienti.

Lo Studio STARA fornisce chiarimenti e/o informazioni sui contenuti di maggiore interesse pubblicati nel blog esclusivamente ai clienti dello Studio. Non fornisce, di conseguenza, nessun servizio consulenziale, sui contenuti del Blog, a terzi che non siano clienti dello Studio.

E' possibile postare quesiti, su argomenti trattati dal blog, che saranno trattati se lo Studio li riterrà di interesse generale.

Avvertenze Legali: questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento professionale occasionalmente elaborati e/o prelevati da siti specialistici in materia fiscale. Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i post riportano la fonte compreso il nome dell’autore. Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze. Nonostante i contenuti delle pagine del blog dello Studio STARA, siano soggetti a periodici aggiornamenti e verifiche, possono comunque verificarsi errori e/o omissioni. Tutti gli articolio di rassegna stampa pubblicati, comprese le circolari e gli approfondimenti dello Studio sono predisposti con il massimo scrupolo, ma l'utilizzatore è sempre tenuto a controllarne l'esattezza.

STUDIO STARA

Consulenza contabile e fiscale - Dott. Stefano Stara, Rag. Marcello Stara, Rag. Marco Stara, Rag. Laura Perniciano
Costituzione di società, contabilità e bilanci, ristrutturazioni aziendali, liquidazioni aziendali, operazioni straordinarie: fusioni, scissioni, conferimento e scorporo di aziende o rami di azienda, trasformazioni, acquisto o cessione d’azienda, servizi di domiciliazione di società italiane ed estere.

Consulenza di direzione e strategica - Talent S.r.l., Dott. Elio Masala, Dott. Stefano Stara, Dott. Roberta Desogus, Dott. Elisabetta Campus
Implementazione di sistemi di contabilità industriale e/o analitica, sviluppo di business plan, sviluppo ed implementazione di sistemi di controllo di gestione, sistemi di Budgeting e Reporting, assistenza in materia di finanziamenti agevolati, servizi di tutoraggio nella fase di start up aziendale, servizi di supporto alla formazione professionale continua.

Servizi contabili per le imprese e i professionisti - Elabordati - Servizi Contabili per le imprese
Servizi ed elaborazione dati contabili per imprese e professionisti, servizi telematici per avvio di attività produttive e commerciali, comunicazioni telematiche per l'inzio, la variazione e la cessazione delle attività aziendali presso Ufficio iva e Camera di commercio, implementazione di sistemi informativi aziendali.

martedì 21 febbraio 2017

La reintroduzione dell'obbligo di presentazione dei modelli INTRA 2

Le principali novità per imprese e professionisti 
L’introduzione dei nuovi obblighi di comunicazione trimestrale dei dati delle fatture e delle liquidazioni periodiche IVA operate, ha determinato l’eliminazione di taluni adempimenti ritenuti non più rilevanti ai fini dell’attività di contrasto all’evasione e all’elusione fiscale. 
Tra questi il DL 193/2016 ha ricompreso anche gli elenchi riepilogativi INTRASTAT riferiti agli acquisti di beni e servizi in ambito comunitario. L’art. 4, c. 4, lett. b), DL 193/2016, ossia la norma che ha disposto, con effetto dal 1.1.2017, l'abrogazione dell'obbligo di presentazione degli elenchi INTRA 2, non ha tuttavia considerato gli obblighi di rilevazione statistica imposti ai Paesi aderenti alla Comunità. Il Regolamento n. 2004/638/CE, e il relativo regolamento attuativo (Regolamento n. 2004/1982/CE), infatti, impongono agli Stati membri di monitorare, entro determinate soglie autonomamente stabilite, le informazioni statistiche connesse agli scambi intracomunitari di beni. Nell'ambito della FE n. 3/2017 abbiamo dunque evidenziato che, stante l'abrogazione prevista dal DL 193/2016, l'obbligo di comunicazione dei dati statistici connessi agli acquisti intracomunitari di beni, era da ritenersi senz'altro ancora in vigore, almeno per i contribuenti tenuti alla presentazione del modello con cadenza mensile (e, quindi, obbligati alla compilazione dei campi statistici). 
IL COMUNICATO STAMPA
Con il Comunicato stampa 17.2.2017, l'Agenzia delle Entrate ha annunciato che nell'ambito della conversione in legge del DL 244/2016, c. d. Decreto "Milleproroghe", è stata posticipata di un anno la soppressione dell'obbligo di presentazione degli elenchi riferiti agli acquisti intracomunitari di beni e servizi. Tuttavia, poiché la reintroduzione dell'adempimento risponde alle esigenze di rilevazione statistica delle informazioni sugli acquisti intracomunitari di beni, l'obbligo di presentazione dei modelli INTRA 2 riguarda soltanto i soggetti già tenuti nel 2016 alla presentazione dei modelli con periodicità mensile, o che vi rientrano per aver superato un ammontare di acquisti superiore alla soglia trimestrale di € 50.000. Tali soggetti, pertanto, sono tenuti a effettuare, con le consuete modalità, la comunicazione mensile dei modelli INTRA 2, compilandoli integralmente (sia la parte fiscale che quella statistica) e inviandoli con gli usuali canali telematici (Servizio telematico doganale o Entratel). 
LA SCADENZA DEL 27 FEBBRAIO 2017
Entro il prossimo 27.2.2017 (il 25.2 cade di sabato), i soggetti mensili devono quindi presentare i modelli riferiti agli acquisti intracomunitari di beni del mese di gennaio 2017 (modelli INTRA 2-bis), compilando sia i dati fiscali che quelli statistici (comprese le movimentazioni di beni a titolo non traslativo della proprietà). La presentazione dei modelli riferiti alle prestazioni di servizio ricevute (modelli INTRA 2-quater), invece, non parrebbe ancora richiesta (sul punto il comunicato stampa è assai frammentario e lacunoso). 
Oltre ai soggetti con periodicità di presentazione trimestrale, dall’adempimento dovrebbero restare esclusi anche i soggetti passivi IVA che, entro il 31.3.2017 opteranno per il regime facoltativo di comunicazione dei dati delle fatture di cui all’art. 1, c. 3, D.Lgs. 127/2015 (si veda la TA n. 12/2017). 
LA LEGGE DI CONVERSIONE DEL DECRETO MILLEPROROGHE
Il DDL di conversione del Decreto “Milleproroghe” prevede la semplificazione delle informazioni da rendere nei modelli INTRASTAT, nonché, con effetto dal 1.1.2018, l’eliminazione dell’obbligo di presentazione dei modelli riferiti alle prestazioni di servizi rese e ricevute in ambito comunitario (modello INTRA 1-quater e INTRA 2-quater). 
Fonte: Integra on line

Nessun commento:

Posta un commento