PRESENTAZIONE BLOG


Il blog dello Studio Stara nasce con l'intento di condividere con i clienti dello Studio le notizie, ma anche gli approfondimenti fiscali di maggiore interesse, che possano essere utili per le imprese e i professionisti. I post evidenziano quotidianamente la rassegna stampa del settore, ma anche le circolari interne dello Studio e indirizzate periodicamente ai clienti.

Lo Studio STARA fornisce chiarimenti e/o informazioni sui contenuti di maggiore interesse pubblicati nel blog esclusivamente ai clienti dello Studio. Non fornisce, di conseguenza, nessun servizio consulenziale, sui contenuti del Blog, a terzi che non siano clienti dello Studio.

E' possibile postare quesiti, su argomenti trattati dal blog, che saranno trattati se lo Studio li riterrà di interesse generale.

Avvertenze Legali: questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento professionale occasionalmente elaborati e/o prelevati da siti specialistici in materia fiscale. Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i post riportano la fonte compreso il nome dell’autore. Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze. Nonostante i contenuti delle pagine del blog dello Studio STARA, siano soggetti a periodici aggiornamenti e verifiche, possono comunque verificarsi errori e/o omissioni. Tutti gli articolio di rassegna stampa pubblicati, comprese le circolari e gli approfondimenti dello Studio sono predisposti con il massimo scrupolo, ma l'utilizzatore è sempre tenuto a controllarne l'esattezza.

STUDIO STARA

Consulenza contabile e fiscale - Dott. Stefano Stara, Rag. Marcello Stara, Rag. Marco Stara, Rag. Laura Perniciano
Costituzione di società, contabilità e bilanci, ristrutturazioni aziendali, liquidazioni aziendali, operazioni straordinarie: fusioni, scissioni, conferimento e scorporo di aziende o rami di azienda, trasformazioni, acquisto o cessione d’azienda, servizi di domiciliazione di società italiane ed estere.

Consulenza di direzione e strategica - Talent S.r.l., Dott. Elio Masala, Dott. Stefano Stara, Dott. Roberta Desogus, Dott. Elisabetta Campus
Implementazione di sistemi di contabilità industriale e/o analitica, sviluppo di business plan, sviluppo ed implementazione di sistemi di controllo di gestione, sistemi di Budgeting e Reporting, assistenza in materia di finanziamenti agevolati, servizi di tutoraggio nella fase di start up aziendale, servizi di supporto alla formazione professionale continua.

Servizi contabili per le imprese e i professionisti - Elabordati - Servizi Contabili per le imprese
Servizi ed elaborazione dati contabili per imprese e professionisti, servizi telematici per avvio di attività produttive e commerciali, comunicazioni telematiche per l'inzio, la variazione e la cessazione delle attività aziendali presso Ufficio iva e Camera di commercio, implementazione di sistemi informativi aziendali.

mercoledì 18 ottobre 2017

Rottamazione bis: tutte le nuove scadenze

È stato pubblicato sulla G.U. n. 242 del 16 ottobre 2017 il D.L. n. 148/2017, decreto Collegato alla legge di Bilancio 2018. Entrano così in vigore, con decorrenza 16 ottobre 2017, le novità già lungamente annunciate dalla stampa specializzata, tra le quali la riapertura della rottamazione dei ruoli ovvero la cosiddetta rottamazione bis.
La nuova rottamazione, prevista dall’art. 1 del citato decreto, riguarderà i carichi affidati all’agente della riscossione dal 1 gennaio al 30 settembre 2017, ma consentirà altresì di rimettere in bonis anche i soggetti che non hanno pagato anche una sola delle prime due rate della precedente rottamazione, aventi scadenza, rispettivamente il 31 luglio e il 2 ottobre (il 30 settembre cadeva di sabato) i quali ad oggi sarebbero decaduti dal beneficio della definizione agevolata.
Il decreto legge prevede infatti per tali contribuenti la rimessione in termini laddove versino le rate non pagate entro il 30 novembre prossimo. In pratica, questi soggetti potranno accedere nuovamente al beneficio versando le tre rate (cioè le prime due scadute e la terza di novembre) entro la predetta data.
La rottamazione bis grazia anche gli esclusi (non ammessi) della prima edizione: ovvero quanti, nella precedente edizione della rottamazione, si sono visti respingere l’istanza poiché, al 24 ottobre 2016, cioè la data di entrata in vigore del D.L. n. 193/2016, avevano un piano di rateazione in corso ma non avevano “onorato” tutte le rate con scadenza fino al 31 dicembre 2016.
Questi soggetti potranno beneficiare del nuovo provvedimento presentando entro il 31 dicembre 2017 una nuova istanza di adesione, utilizzando il modello di adesione predisposto dall’Agenzia delle entrate- Riscossione entro il 31 ottobre 2017.
Tali contribuenti, però, potranno accedere alla rottamazione-bis solo a condizione di pagare tutte le rate arretrate scadute e relative al precedente piano di rateazione, in un'unica soluzione entro il 31 maggio 2018.
Una volta sanato il pregresso l’agente della riscossione comunicherà, entro il 31 luglio 2018, le somme dovute per la rottamazione bis da pagare in un'unica soluzione (entro il 30 settembre 2018) o in un massimo di 3 rate a settembre, ottobre e novembre 2018. La scelta del numero di rate dovrà essere effettuata dal contribuente al momento della presentazione dell’istanza.
La nuova rottamazione in senso stretto, come anticipato, riguarderà, invece, i carichi affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017. Dunque, al pari della prima edizione dell’istituto, ai fini della definibilità rileva esclusivamente la data in cui l’ente creditore ha affidato il carico all’ente per la riscossione e non rileva invece in alcun modo la data di notifica della cartella di pagamento al contribuente, come già chiarito in occasione della precedente rottamazione dalla stessa Agenzia delle Entrate nella circolare 2E/2017.
Alla luce di ciò, entro il 31 marzo 2018, l’agente della riscossione dovrà comunicare ai contribuenti l’ammontare dai carichi definibili e precisamente i carichi affidati ma non notificati.
La domanda dovrà essere presentata dai soggetti interessati entro il 15 maggio 2018.
Successivamente, entro il 30 giugno 2018, Agenzia delle Entrate–Riscossione comunicherà ai contribuenti gli importi dovuti ai fini della rottamazione bis i cui pagamenti potranno poi essere saldati in un'unica soluzione entro il 31 luglio 2018 o in max 5 rate, con scadenza rispettivamente il 31 luglio, 30 settembre, 31 ottobre, 30 novembre 2018 e 28 febbraio 2019.
Fonte: Informati Srl Autore: GIUSEPPE AVANZATO

Nessun commento:

Posta un commento