PRESENTAZIONE BLOG


Il blog dello Studio Stara nasce con l'intento di condividere con i clienti dello Studio le notizie, ma anche gli approfondimenti fiscali di maggiore interesse, che possano essere utili per le imprese e i professionisti. I post evidenziano quotidianamente la rassegna stampa del settore, ma anche le circolari interne dello Studio e indirizzate periodicamente ai clienti.

Lo Studio STARA fornisce chiarimenti e/o informazioni sui contenuti di maggiore interesse pubblicati nel blog esclusivamente ai clienti dello Studio. Non fornisce, di conseguenza, nessun servizio consulenziale, sui contenuti del Blog, a terzi che non siano clienti dello Studio.

E' possibile postare quesiti, su argomenti trattati dal blog, che saranno trattati se lo Studio li riterrà di interesse generale.

Avvertenze Legali: questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento professionale occasionalmente elaborati e/o prelevati da siti specialistici in materia fiscale. Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i post riportano la fonte compreso il nome dell’autore. Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze. Nonostante i contenuti delle pagine del blog dello Studio STARA, siano soggetti a periodici aggiornamenti e verifiche, possono comunque verificarsi errori e/o omissioni. Tutti gli articolio di rassegna stampa pubblicati, comprese le circolari e gli approfondimenti dello Studio sono predisposti con il massimo scrupolo, ma l'utilizzatore è sempre tenuto a controllarne l'esattezza.

STUDIO STARA

Consulenza contabile e fiscale - Dott. Stefano Stara, Rag. Marcello Stara, Rag. Marco Stara, Rag. Laura Perniciano
Costituzione di società, contabilità e bilanci, ristrutturazioni aziendali, liquidazioni aziendali, operazioni straordinarie: fusioni, scissioni, conferimento e scorporo di aziende o rami di azienda, trasformazioni, acquisto o cessione d’azienda, servizi di domiciliazione di società italiane ed estere.

Consulenza di direzione e strategica - Talent S.r.l., Dott. Elio Masala, Dott. Stefano Stara, Dott. Roberta Desogus, Dott. Elisabetta Campus
Implementazione di sistemi di contabilità industriale e/o analitica, sviluppo di business plan, sviluppo ed implementazione di sistemi di controllo di gestione, sistemi di Budgeting e Reporting, assistenza in materia di finanziamenti agevolati, servizi di tutoraggio nella fase di start up aziendale, servizi di supporto alla formazione professionale continua.

Servizi contabili per le imprese e i professionisti - Elabordati - Servizi Contabili per le imprese
Servizi ed elaborazione dati contabili per imprese e professionisti, servizi telematici per avvio di attività produttive e commerciali, comunicazioni telematiche per l'inzio, la variazione e la cessazione delle attività aziendali presso Ufficio iva e Camera di commercio, implementazione di sistemi informativi aziendali.

giovedì 4 gennaio 2018

Fattura elettronica pigliatutto

Le fatture elettroniche trasmesse attraverso il sistema di interscambio (Sdi) soddisfano completamente le esigenze di conoscenza dell'amministrazione finanziaria e rendono quindi superflua la trasmissione trimestrale dei relativi dati all'Agenzia delle entrate, semplificando l'adesione al regime telematico di cui all'art. 1 del dlgs n. 127/2015 (che implica, a sua volta, anche l'esonero dalla comunicazione trimestrale dei dati delle fatture).
L'adesione comporta infatti la trasmissione all'agenzia delle entrate, in file di formato xml, dei dati analitici di tutte le fatture emesse, di quelle ricevute dai fornitori e delle bollette doganali di importazione, ad eccezione delle fatture veicolate dal Sdi. 
È quanto emerge dalla lettura del provvedimento dell'Agenzia delle entrate del 28 ottobre 2016, che definisce le regole, i termini e le modalità della trasmissione dei dati delle fatture emesse e ricevute, secondo le disposizioni dell'art. 1, comma 3, del dlgs n. 127/2015 Va ricordato che, nella stessa data, l'Agenzia ha emanato anche il provvedimento attuativo delle disposizioni dell'art. 2, comma 1, riguardanti la trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri, completando quindi la disciplina dei «regimi telematici» previsti dal citato dlgs n. 127/2015, che possono essere attivati a decorrere dal 1° gennaio 2017. 
In base ai citati provvedimenti, le opzioni, di durata quinquennale, possono essere esercitate esclusivamente on line, attraverso l'apposita funzione sul sito web dell'agenzia, entro il 31 dicembre dell'anno solare precedente a quello dal quale hanno effetto
La trasmissione dei dati delle fatture 
I soggetti che esercitano l'opzione per la trasmissione telematica dei dati di tutte le fatture emesse e ricevute, nonché delle relative note di variazione, in base alle disposizioni contenute nel provvedimento e nei documenti tecnici a esso allegati, dovranno inviare all'Agenzia delle entrate ogni tre mesi, entro la fine del secondo mese successivo al trimestre solare, i dati analitici delle fatture emesse, delle fatture e bollette doganali ricevute e registrate, nonché delle note di variazione. I dati di ciascuna fattura dovranno avere il formato xml, il che comporta la necessità di adattare le eventuali fatture elettroniche di formato diverso e, soprattutto, di convertire in file digitali xml le fatture analogiche, emesse e ricevute, e le bollette doganali. Un onere, questo, che allo stato dell'arte è per molti contribuenti insostenibile, ma che diventerà tanto più lieve man mano che si diffonderà l'utilizzo della fatturazione elettronica. D'altronde, l'incentivazione della fattura elettronica è l'obiettivo principale del legislatore, in linea con le raccomandazioni dell'Ue e con la progressiva digitalizzazione del paese. 
L'adesione al regime opzionale della trasmissione telematica dei dati delle fatture e, sussistendo i presupposti, al regime opzionale della memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi, è «premiata» dai vantaggi previsti dall'art. 3 del dlgs n. 127/2015, ossia: 
- l'esonero dalla comunicazione trimestrale dei dati delle fatture ai sensi dell'art. 21 del dl n. 78/2010 (ex spesometro), come modificato dal recente dl n. 193/2016; 
- l'esonero dalla comunicazione degli acquisti da operatori sammarinesi; 
- il diritto ai rimborsi annuali Iva con priorità e anche in difetto dei presupposti ordinariamente richiesti dall'art. 30, terzo comma, del dpr n. 633/72; 
- la riduzione di un anno dei tempi di esposizione all'azione accertatrice del fisco, ma solo se il contribuente, oltre ad esercitare l'opzione, adotta, per gli incassi ed i pagamenti, esclusivamente mezzi di pagamento tracciabili secondo le disposizioni del decreto mineconomia 4 agosto 2016. 
La fattura elettronica trasmessa tramite il sistema di interscambio. 
L'articolo 1 del dlgs n. 127/2015, al comma 2, prevede inoltre l'apertura, dal 1° gennaio 2017, del sistema di interscambio, finora riservato alla trasmissione delle fatture elettroniche verso le amministrazioni pubbliche, anche alle fatture verso privati. 
A tal fine, è però necessario che la fattura elettronica abbia il formato prescritto per la fattura P.a., ossia il formato xml. In questo caso, l'adesione al regime telematico di cui all'art. 1, con i conseguimento dei previsti vantaggi, diventa più semplice: il punto 2.2 del provvedimento dell'agenzia, infatti, stabilisce che non sarà necessario trasmettere con le modalità previste nel provvedimento stesso i dati delle fatture elettroniche inviate e ricevute attraverso il sistema di interscambio, in quanto tali dati saranno acquisiti direttamente dall'Agenzia, gestore del sistema.
Fonte: Italia Oggi autore Di Franco Ricca

Nessun commento:

Posta un commento