PRESENTAZIONE BLOG


Il blog dello Studio Stara nasce con l'intento di condividere con i clienti dello Studio le notizie, ma anche gli approfondimenti fiscali di maggiore interesse, che possano essere utili per le imprese e i professionisti. I post evidenziano quotidianamente la rassegna stampa del settore, ma anche le circolari interne dello Studio e indirizzate periodicamente ai clienti.

Lo Studio STARA fornisce chiarimenti e/o informazioni sui contenuti di maggiore interesse pubblicati nel blog esclusivamente ai clienti dello Studio. Non fornisce, di conseguenza, nessun servizio consulenziale, sui contenuti del Blog, a terzi che non siano clienti dello Studio.

E' possibile postare quesiti, su argomenti trattati dal blog, che saranno trattati se lo Studio li riterrà di interesse generale.

Avvertenze Legali: questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento professionale occasionalmente elaborati e/o prelevati da siti specialistici in materia fiscale. Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i post riportano la fonte compreso il nome dell’autore. Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze. Nonostante i contenuti delle pagine del blog dello Studio STARA, siano soggetti a periodici aggiornamenti e verifiche, possono comunque verificarsi errori e/o omissioni. Tutti gli articolio di rassegna stampa pubblicati, comprese le circolari e gli approfondimenti dello Studio sono predisposti con il massimo scrupolo, ma l'utilizzatore è sempre tenuto a controllarne l'esattezza.

STUDIO STARA

Consulenza contabile e fiscale - Dott. Stefano Stara, Rag. Marcello Stara, Rag. Marco Stara, Rag. Laura Perniciano
Costituzione di società, contabilità e bilanci, ristrutturazioni aziendali, liquidazioni aziendali, operazioni straordinarie: fusioni, scissioni, conferimento e scorporo di aziende o rami di azienda, trasformazioni, acquisto o cessione d’azienda, servizi di domiciliazione di società italiane ed estere.

Consulenza di direzione e strategica - Talent S.r.l., Dott. Elio Masala, Dott. Stefano Stara, Dott. Roberta Desogus, Dott. Elisabetta Campus
Implementazione di sistemi di contabilità industriale e/o analitica, sviluppo di business plan, sviluppo ed implementazione di sistemi di controllo di gestione, sistemi di Budgeting e Reporting, assistenza in materia di finanziamenti agevolati, servizi di tutoraggio nella fase di start up aziendale, servizi di supporto alla formazione professionale continua.

Servizi contabili per le imprese e i professionisti - Elabordati - Servizi Contabili per le imprese
Servizi ed elaborazione dati contabili per imprese e professionisti, servizi telematici per avvio di attività produttive e commerciali, comunicazioni telematiche per l'inzio, la variazione e la cessazione delle attività aziendali presso Ufficio iva e Camera di commercio, implementazione di sistemi informativi aziendali.

venerdì 4 maggio 2018

E-fattura, riserva per gli intermediari

Possibile avvalersi di fornitori terzi per emissione, invio e ricezione dei documenti
Garantita agli intermediari abilitati del fisco l’esclusiva per le attività di consultazione ed estrazione delle fatture dei propri clienti e la preregistrazione dei cessionari/committenti. Al contrario, l’emissione, la trasmissione e la ricezione di fatture elettroniche potranno essere realizzate avvalendosi anche di qualsiasi soggetto terzo che fornisca tali servizi. Nell’interazione con il Sistema di interscambio, analogamente a quanto già disegnato per le fatturepa, l’intermediario è colui che invia o riceve i file fattura per conto dell’operatore economico. Il provvedimento direttoriale n. 89757 del 30 aprile 2018 al punto 5.1. chiarisce infatti come il cedente/prestatore può trasmettere al Sistema di interscambio le fatture elettroniche attraverso un intermediario. Analogamente il cessionario/committente può ricevere da SdI i file in formato xml attraverso un intermediario, comunicando al cedente/prestatore l’indirizzo telematico, e cioè il codice destinatario o l’indirizzo Pec dell’intermediario stesso oppure indicando tale indirizzo nel servizio di registrazione a Sdi. Gli intermediari sia per la trasmissione che per la ricezione possono essere anche soggetti diversi da quelli abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni fiscali ai sensi dell’articolo 3, comma 3, del Dpr 322/1998. Tuttavia la consultazione e l’acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici, messi a disposizione nell’area riservata del servizio web dell’agenzia delle Entrate, oltre che dei dati delle operazioni transfrontaliere restano di esclusiva competenza degli intermediari abilitati, previa delega loro conferita da cedente/prestatore o da cessionario/committente. Gli stessi intermediari abilitati sono inoltre gli unici a poter utilizzare, per loro dei loro clienti cessionari/committenti, il servizio di registrazione del canale e dell’indirizzo telematico per la ricezione dei file fattura. Per fornire un servizio completo ai propri clienti, comprensivo non solo delle fasi di emissione, trasmissione e ricezione delle fatture ma anche di consultazione e di registrazione al Sdi, gli intermediari non abilitati dovranno quindi interagire con intermediari abilitati ponendo in essere un complesso meccanismo di deleghe. Nella gestione del ciclo attivo e passivo di fatturazione avvalersi di intermediari, siano essi abilitati o meno, assicura indubbi vantaggi ai contribuenti, i quali possono infatti delegare a un soggetto terzo tutte quelle attività di normalizzazione dei file da trasmettere nel formato richiesto da Sdi, di gestione delle ricevute di scarto o accettazione dal sistema, di monitoraggio e di risoluzione di eventuali problemi, compresa l’alimentazione delle anagrafiche dei clienti e le comunicazioni da inviare loro in caso di impossibilità tecnica nel recapito delle fatture.
Le specifiche tecniche allegate al provvedimento definiscono l’intermediario come qualsiasi soggetto terzo, incaricato con apposita delega dal cedente/prestatore o dal cessionario/committente di emettere o trasmettere o ricevere per proprio conto le fatture elettroniche veicolate dal Sdi. 
Nell’occuparsi delle fasi di registrazione del canale e dell’indirizzo telematico di ricezione dei documenti nonché di consultazione e di acquisizione di fatture elettroniche, duplicati informatici e dati delle operazioni transfrontaliere, il provvedimento ai punti 5.3. e 5.4. riserva tuttavia le relative attività direttamente ai contribuenti ovvero agli intermediari abilitati individuati dall’articolo 3, comma 3 del Dpr 322/1998. Si tratta perciò dei soggetti incaricati della trasmissione delle dichiarazioni fiscali in via telematica mediante il servizio telematico Entratel.
Senza trascurare gli ulteriori benefici che si possono avere nel caso in cui il canale telematico di invio della fattura elettronica coincide con quello di ricezione. In questa ipotesi, infatti, per la ricezione del file può essere utilizzato un flusso semplificato.
Fonte: Il sole 24 ore Alessandro Mastromatteo Benedetto Santacroce

Nessun commento:

Posta un commento